Casino online: l’Italia sale sul podio d’Europa per la qualità

Casino online: l’Italia sale sul podio d’Europa per la qualità

Qualità e quantità: l’Italia piomba nell’elitè dei casino online. La guida e dove giocare

L’Italia entra alla grande e con prepotenza nell’elite dei migliori casino online d’Europa piazzandosi addirittura al secondo posto in una speciale classifica. In riferimento alle dimensioni il belpaese è al secondo posto in Europa: sono tantissimi i casino online nati in italia ma anche quelli importati dall’estero; su quanto giocano i giocatori invece non siamo sul podio ma “solo”al quarto posto rispetto agli altri paesi. Risultato niente male comunque visto che la grandezza del nostro paese non è paragonabile ad altre nazioni, come per esempi il Regno Uunito. Due nazioni in crescita costante sono la Spagna e Francia che guadagnano il 30% e il +16%  rispetto agli anni precedenti. Niente male la loro classifica senza alcun dubbio.

Ma dove giocare in Italia ai casinò online? (solo quelli AAMS)

I giochi più quotati dagli appassionati di casinò online sono senza dubbio la roulette online e le slot machine, oltre al blackjack live. Le slot comunque sono sempre quelle che vanno di più per la maggiore, come sempre anche nei bar. Nei bar però le slot non hanno la stessa discrezionalità che hanno i casinò online che hanno subito il book anche per questo motivo. Le roulette online più famose nell’ultimo anno sono quelle di Enzo Casino (purtroppo non regolamentato AAMS) ma anche quelle di Titan Bet (questo si in regola). Enzo casinò risiede a Malta e per il momento non risulta ancora in regola: rumors parlano di accettazione a breve termine, chissà.

Roulette vs slot: quale scegliere?

Ci sono tante possibilità per giocare ai giochi di casino, quello che consigliamo noi è sempre divertirsi nel migliore dei modi giocando quello che si può davvero giocare. Chi ha una famiglia ed arriva giusto giusto alla fine del mese deve stare attento a quanto gioca e lo deve fare con la testa. Sicuramente le slot sono una “malattia” che in Italia tira e non poco, chissà che le ultime regolamentazioni sul gioco d’azzardo possa favorire una gestione del denaro più oculata.

Bella
Bella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *