Conosciamo il massaggio del perineo

Conosciamo il massaggio del perineo

Il perineo rappresenta quell’insieme di parti molli coperte dalla cute le quali chiudono inferiormente il piccolo bacino.

Ha una forma a losanga che viene suddivisa in 2 triangoli: un triangolo anteriore o urogenitale (perineo anteriore) caratterizzato dalla presenza dei genitali esterni ed attraversato nel maschio dall’uretra e nella femmina dall’uretra e dalla vagina, un triangolo posteriore o anale (perineo posteriore) nel quale è situato l’orifizio anale.

Il perineo è costituito da formazioni muscolari e fasciali le quali, procedendo dalla profondità alla superfice sono: il diaframma pelvico, il muscolo sfintere esterno dell’ano, il diaframma o triangolo uro-genitale, i muscoli ischio-cavernosi e bulbo-cavernosi e infine i muscoli trasversi superficiali del perineo.

 

IL RUOLO DEL PERINEO

 

Il perineo svolge un ruolo fondamentale nella funzione della minzione, della defecazione, nella sfera sessuale, e infine nella gravidanza.

Con la sua struttura muscolare consente il controllo volontario ed autonomo dello sfintere anale e vescicale, che ci permette di urinare e defecare in condizioni di convenienza igienica, di svolgere una buona attività sessuale controllando le contrazioni sessuali e l’orgasmo, un buon controllo della muscolatura durante la gravidanza ed al momento del parto.

Nel caso in cui il perineo perda la sua tonicità muscolare o si infiammi può dar luogo a numerose problematiche quali: incontinenza urinaria ed anale, ritenzione urinaria, stitichezza e disturbi nella sfera sessuale.

 

IL MASSAGGIO DI KEGEL

 

La soluzione di tali problematiche è offerta dagli esercizi di Kegel, vale a dire dal massaggio pelvico ideato dal ginecologo Arnold Kegel che, misurando il tono muscolare del pavimento pelvico, trovò un’alternativa al trattamento chirurgico.

Gli esercizi di Kegel favorendo il rafforzamento dei muscoli del perineo riescono a risolvere molti inconvenienti e, per avere efficacia, pur essendo molto semplici, richiedono costanza e dedizione. Sono adatti per gli uomini per risolvere l’incontinenza, le eiaculazioni precoci, e (col supporto di un urologo) le prostatiti.

Alle donne invece serve per migliorare la vita sessuale, da sollievo durante la menopausa, allevia l’incontinenza urinaria e aiuta ad affrontare con maggiore serenità gravidanza e parto.

Gli esercizi sono numerosi, vanno svolti ogni giorno e, con l’aiuto iniziale di uno specialista, possono essere eseguiti comodamente a casa e da soli.

Gli esercizi si basano su una sequenza di contrazioni e di rilassamento dei muscoli pelvici e sul controllo in contemporanea del respiro, espirazione ed inspirazione.

Alcuni esperti suggeriscono di accompagnare questi esercizi con l’attività dello yoga e del pilates che tonificano i muscoli del perineo.

Gli esercizi sono visualizzabili su tutti i siti web preposti e il caposaldo del metodo Kegel è senz’altro “PIPI’-STOP” che consiste nel trattenere la pipì per qualche secondo mentre si urina e successivamente svuotare definitivamente la vescica.

Tale esercizio ci aiuta a comprendere anche quali sono i muscoli pelvici da contrarre e rilassare.

L’aspetto che può suscitare curiosità è l’ipotesi che il metodo Kegel sia stato ispirato dalle antiche danze polinesiane o dalle danze tribali dell’Africa, o perfino dal kamasutra dove il buon controllo di muscoli del perineo permette una grande soddisfazione sessuale.

Oggi ricorriamo a tale metodo sia per il benessere maschile che femminile e ormai anche i grandi marchi di assorbenti come Tena e Lines sono diventati ottimi divulgatori degli esercizi di Kegel e della ginnastica intima.

Eleonora
Eleonora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *