IRIDOLOGIA

IRIDOLOGIA

L’iridologia è una pratica che consiste nell’attenta osservazione dell’iride al fine di effettuare una valutazione generale sullo stato di salute psicofisico.

Cos’è l’iride

La parola “iride”, in greco antico, vuol dire “aureola colorata”. Questo perché è la parte dell’occhio, caratterizzata dai vari colori iridei, che incornicia la pupilla, proprio come un’aureola.

Secondo gli studiosi di iridologia, l’iride contiene molte ed interessanti informazioni sul proprio stato di salute ed alcune sue modificazioni o segni particolari possono essere considerati un campanello d’allarme per determinate patologie, da indagare poi con l’ausilio del medico di base o dello specialista preposto.

Gli occhi sono sul serio lo specchio dell’anima

Quando si dice che, dagli occhi e dallo sguardo di una persona, si può comprendere il suo essere interiore ed il suo carattere, non si sta facendo altro che avallare il principio base dell’iridologia.

Infatti, questa pseudoscienza, sostiene che l’attento studio della morfologia, del colore e delle particolarità dell’iride possano dare variegate e precise informazioni sul carattere di una persona.

Per fare alcuni esempi molto semplici, tendenzialmente, le persone con gli occhi molto scuri vengono considerate naturalmente predisposte alla leadership, mentre quelle con gli occhi azzurri o cerulei sono classificate come più furbe e creative, anche nella bugia, talvolta.

L’iridologia come coadiuvante nella medicina diagnostica

L’iridologia non è una branca della medicina ufficialmente riconosciuta ma, molti medici che coniugano terapie tradizionali con quelle alternative, riconoscono la possibilità di una collaborazione tra questa pseudoscienza e la diagnostica tradizionale.

A volte, il parere di un iridologo, abbinato al giudizio del proprio medico, può aprire nuove opzioni di valutazione nella diagnosi di una patologia o cogliere particolari importanti.

La mappa dell’iride, stilata da un professionista del settore, può essere illuminante soprattutto durante i percorsi di psicoterapia, in quanto fa emergere lati nascosti del carattere che difficilmente il soggetto farà trasparire con azioni e parole.

Cosa si scopre in una seduta di iridologia

L’iridologo osserverà l’iride del paziente ed apprezzerà eventuali segni, anomalie, discromie, opacità o lucidità localizzate. Una volta preso nota di tutti i segni degni di nota e della loro precisa posizione sull’iride, ipotizzerà disturbi a livello dell’organo che è simbolicamente connesso con quella parte di iride.

A quel punto il paziente potrà fare mente locale e rendersi conto se, i suoi disturbi, effettivamente potrebbero provenire da quell’organo e, a quel punto, chiedere un consulto specialistico.

Inoltre, lo studio generale dell’iride può far emergere un quadro preciso e molto dettagliato della personalità del paziente, in modo da avere le basi per lavorare sui propri limiti e problemi caratteriali e migliorarsi, con cognizione di causa.

FA
FA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *