Modelli di anelli da mignolo

Modelli di anelli da mignolo

Storia degli anelli da mignolo

 

Gli anelli da mignolo non sono un puro vezzo modaiolo degli ultimi anni, ma anzi hanno una storia molto lunga e legata ad uno specifico modello.

L’anello da mignolo per antonomasia è infatti lo chevalier, che fin dall’antichità mostrava l’effige della famiglia principalmente per nobili e per cavalieri, chevalier significa appunto cavaliere.

Questa usanza è molto antica e pare derivi dagli Egizi, la forma di questo anello è rimasta pressoché invariata, cioè con parte superiore piatta con lo stemma o il sigillo della famiglia, inciso o scavato.

Lo chevalier per tradizione, fino all’Ottocento, andava portato sul mignolo della mano destra, in quanto simbolo di nobiltà ed erano solo gli uomini ad indossarlo, mentre ora viene portato indistintamente da donne e uomini nobili e non.

Un altro motivo per il quale si indossava lo chevalier sul mignolo destro era per agevolare l’operazione di sigillare la corrispondenza con la ceralacca, “timbrando” con l’anello da mignolo con stemma.

 

Utilizzo anelli da mignolo oggi

 

anello da mignolo per donna e uomoOggi portare gli anelli da mignolo è un vero must, dai vip alla gente comune si tratta di una vera moda, che sembra non stanchi, anzi.

I personaggi famosi sfoggiano anelli di qualsiasi tipo, spesso ostentando la loro ricchezza e fama, senza però far caso al bon ton o al buongusto, ma creano mode innegabili.

Sulle passerelle e sulle riviste la parola d’ordine è “osare”, si troveranno quindi anelli da mignolo oversize, preziosissimi e che si faranno sicuramente notare.

In commercio esistono svariati modelli di anelli da mignolo, per tutti i gusti e per tutte le tasche, realizzati in oro, in argento o con materiali meno preziosi, modelli chevalier di tutti i tipi, fedine discrete o impreziosite da pietre più o meno preziose.

C’è solo l’imbarazzo della scelta per essere trendy in qualsiasi occasione e con qualsiasi outfit.

 

Dimmi dove porti l’anello e ti dirò chi sei

 

Si dice che chi porta gli anelli da mignolo abbia spiccate qualità artistiche, creative, di persuasione ed eloquenza, astuzia ed intraprendenza.

Se l’anello è portato alla mano destra, si hanno spiccate doti comunicative, mentre portato sulla sinistra si ha la capacità di cogliere i sentimenti delle altre persone.

Le donne che portano l’anello da mignolo sono considerate vezzose ed ammaliatrici, nello stesso tempo sensibili, ricettive e dotate di fantasia e dolcezza.

Indossare più anelli sul mignolo denota un carattere dominante, tipico di una persona che sa arrivare sempre al proprio scopo, dotata di grande intelligenza, logica costruttiva e personalità.

 

Gli anelli da mignolo di buongusto

 

Secondo il buongusto ed il bon ton del gioiello, gli anelli da mignolo devono essere proporzionati alla conformazione della mano ed alla lunghezza delle dita.

I modelli di anelli da mignolo ovali ed allungati, che sono per antonomasia eleganti e molto raffinati, sono adatti a chi ha le dita corte perché sono in grado di rendere le dita più aggraziate e lunghe.

Sono sconsigliati i modelli troppo grandi e vistosi a chi ha mani tozze, da preferire fedine sottili e luminose, anche su più dita delle mani.

 

Le immagini e le informazioni presenti in questo articolo sono state prese dal sito www.blooblood.com.

Eleonora
Eleonora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *