Traduttore freelance: quanto costa?

Traduttore freelance: quanto costa?

Il verbo tradurre proviene dalla parola latina TRADUCERE, far passare; TRANS (al di là) e DUCERE (condurre): condurre qualcuno da un luogo ad un altro, far passare un’opera da una lingua all’altra.

Non è quindi un compito semplice quello di cui si fanno carico i coraggiosi traduttori freelance che decidono di operare come “lance libere”, parola utilizzata per la prima volta da Walter Scott nel suo romanzo “Ivanhoe” riferendosi ai mercenari della guerra, i freelance dell’800.

Ma chi sono questi misteriosi traduttori freelance? Dove possiamo trovarli? Perché scegliere loro invece di una più affidabile agenzia di traduzione? Quali sono i costi di un traduttore freelance?

 

Chi sono i traduttori freelance

 

Stiamo parlando dei pilastri del settore della traduzione. Veri professionisti che scelgono di operare quasi sempre nel buio, dietro le quinte, personalità essenziali nel mondo dell’intermediazione linguistica.

I traduttori freelance sono in continuo aggiornamento e non cessano mai di migliorare la propria formazione.

Con un bagaglio culturale ricchissimo ed una preparazione sui più svariati argomenti, sono professionisti che hanno deciso di rinunciare alla sicurezza data da un posto fisso e hanno preferito essere liberi imprenditori.

 

Dove trovare un traduttore freelance

 

La rete è diventata la piattaforma operativa di molti professionisti freelance ed è proprio nella sconfinata banca dati di internet che possiamo trovare il traduttore adatto alle nostre esigenze.

Si sa, la concorrenza è spietata e le offerte infinite, sta quindi a chi è alla ricerca di un servizio di traduzione operare una scelta adeguata alle proprie esigenze.

Tra le piattaforme più accreditate tra i traduttori troviamo proz.com e twago.it

 

Perché rivolgersi ad un professionista autonomo

 

Se dovete scegliere, sicuramente collaborare direttamente con un traduttore freelance può garantire un servizio personalizzato e di alta qualità grazie all’immediatezza della comunicazione.

Questa modalità permette inoltre di bypassare i costi dati dalla mediazione dell’agenzia di traduzione.

 

Ok, il prezzo è giusto!

 

Non si tratta di un programma televisivo, bensì di un dibattito ben noto ai traduttori di tutto il mondo continuamente in lotta contro la svalutazione del proprio operato.

Al giorno d’oggi molti affermano di essere in grado di fare il traduttore pensando che la conoscenza di una seconda lingua o l’essere bilingue sia sufficiente a svolgere un buon lavoro.

Un vero traduttore professionista non si limita semplicemente ad avere una buona conoscenza delle lingue con cui lavora; oltre ad una piena padronanza della lingua straniera, il traduttore esperto possiede anche una scioltezza ed una conoscenza eccellente della propria lingua madre, punto saliente che non deve assolutamente essere dato per scontato.

Per tutti questi motivi risulta difficile valutare il costo dell’operato di un traduttore freelance.

In Italia di solito si calcolano le traduzioni a cartelle (quindi caratteri) o a parole, ma le tariffe individuabili sul web sembrano essere le più svariate a seconda delle competenze del professionista, della tipologia di testo e della data di consegna.

Siti web come quello dell’AITI (Associazione Italiana Traduttori e Interpreti) possono fornire informazioni utili per ponderare il costo ipotetico di una traduzione tenendo in considerazione tutti questi elementi.

Eleonora
Eleonora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *