Come fare l’Aerosol con l’Acqua di Mare

Come fare l’Aerosol con l’Acqua di Mare

L’acqua di mare contiene un’alta concentrazione di sale ed è spesso consigliata dai medici per effettuare l’aerosol.

Ovviamente non potrà essere utilizzata prelevandola semplicemente dal mare più vicino a casa nostra, ma deve subire un processo di sterilizzazione che porta la sostanza ad essere conosciuta anche con il nome di “soluzione ipertonica”.

 

Benefici dell’Acqua di Mare o Soluzione Ipertonica

L’acqua di mare o soluzione ipertonica può essere utilizzata da adulti e bambini ed è consigliata per curare ma anche per prevenire i malanni invernali come tosse e raffreddore.

Può essere acquistata recandosi presso una qualsiasi farmacia ed è disponibili in diversi formati: quello migliore per l’aerosol è sicuramente quello in flaconcini monouso.

L’acqua di mare contiene una percentuale di sale maggiore rispetto a quella presente nel nostro corpo ed è proprio per questo motivo che i sali inducono le cellule al rilascio dell’acqua e quindi anche di eventuali muchi in eccesso.

L’aerosol invece è fondamentale per permettere al muco più ostinato di fluidificarsi, permettendone l’evacuazione grazie ai vapori che rilascia con l’utilizzo. Non si avrà così la sensazione di gola secca ed anche in caso di aumento temporaneo della tosse non c’è da spaventarsi, ma al contrario, si tratterà di un fattore positivo in quanto, grazie alla tosse e soffiando spesso il naso, i muchi in eccesso verranno espulsi.

 

Come Fare l’Aerosol

In commercio esistono moltissimi dispositivi acquistabili a poche decine di euro che ti permetteranno di fare l’aerosol comodamente da casa. Puoi anche decidere di acquistare l’aerosol online. Sono dotati generalmente di un’ampolla dove andrà versata la soluzione e da una mascherina che andrà applicata sul volto e che andrà a coprire il naso e la bocca. Il dispositivo per l’aerosolterapia trasforma il farmaco in aerosol dalle gocce molto piccole che vengono inalate nelle vie respiratorie dal soggetto che la utilizza, grazie alla mascherina.

Vi sono anche degli adattatori che permetteranno all’aerosol di essere effettuato solo tramite il naso.

L’aerosol dovrà essere effettuato almeno due volte al giorno ed in caso di utilizzo da parte di adulti può essere accompagnato anche dall’aggiunta di medicinali liquidi che dovranno però essere prescritti dal proprio medico di fiducia. Ricorda di pulire accuratamente l’apparecchio dopo l’utilizzo, di asciugarlo accuratamente e di riporlo nella sua confezione, per evitare il proliferarsi di germi.

 

Aerosol nei Bambini

Non tutti i bambini amano fare l’aerosol ma in alcuni casi e necessario per il loro benessere, sarà quindi importante abituarli fin da piccoli, inserendo all’interno dell’ampolla poche gocce di acqua di mare che aiuteranno le vie respiratorie a ripulirsi dai muchi in eccesso.

Innanzitutto sarà necessario utilizzare una mascherina appropriata, che non vada a coprirgli gli occhi e nella primissima infanzia è altamente sconsigliato l’aerosol ad ultrasuoni.

Per effettuare correttamente l’aerosol il bambino dovrà essere tranquillo quindi nel caso in cui il bambino si mostri restio il consiglio è quello di trovare un modo che lo coinvolga il più possibile con quello che sta per fare. Basterà magari coccolarlo un po’ ed inventare un gioco che renda questo momento piacevole.

Giovanni
Giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *