Corso di fumettista: ecco come diventare professionisti del fumetto

Corso di fumettista: ecco come diventare professionisti del fumetto

Oggi giorno, le immagini assumono un’importanza decisiva soprattutto per comunicare.

Non si usano nemmeno più le parole ma solo immagini che partono da un talento unico e innato.

Questo è il caso del fumettista che è un’artista in grado di raccontare una storia attraverso disegni e immagini colorate. Il fumettista non si ferma solo al semplice schizzo ma il suo lavoro è tutta opera del cervello. Infatti il fumettista sa già quali sono le forme dei personaggi perché li ha già creati mentalmente manca solo il corpo e l’anima.

Una delle doti del fumettista è proprio lo spirito di osservazione poiché il suo scopo è quello di dare una sfumatura e una forma alle immagini.

Una volta che il fumettista ha studiato tutta la storia arriva la parte più complicata e cioè la parte tecnica, quella del disegno.

Decide le inquadrature, le scene e dà una descrizione molto dettagliata sulla vignetta. Dopodiché comincia creare la bozza, si procede prima con un disegna tratteggiato e poi si procede con la fase dell’inchiostrazione e colorazione.

Come si diventa fumettista?

Si sa che il lavoro del fumettista è molto complesso e per poter diventare un disegnatore di fumetti bisogna innanzitutto frequentare una buona scuola ma soprattutto avere un talento di base.

Basta saper disegnare e saper fare un fumetto. Le uniche cose che occorrono per poter diventare un bravo fumettista sono il disegno e la scrittura, le basi fondamentali di questo lavoro.

Un consiglio potrebbe essere quello di frequentare corsi o laboratori anziché una scuola vera e propria.

Tuttavia per poter diventare un fumettista bisogna innanzitutto conoscere tutti gli strumenti ovvero:

  • il tipo di carta in quanto ogni fumettista utilizza il tipo di carta più consono al disegno che deve fare;
  • Il formato è importante perché il disegno deve essere fatto su scala;
  • tutti gli strumenti per ripassare il disegno ovvero un pennino ad inchiostro di china nero. Questo serve per poter ricreare una linea fluida con uno spessore che cambia a seconda del tratto.

Purtroppo il lavoro da fumettista è un lavoro molto difficile, che parte da quando siamo piccoli.

Egli inizia a disegnare per conto proprio e poi prosegue modellando il proprio stile.

Da questo momento in poi il fumettista comincia a dedicarsi ai vari stili cercando il suo lavoro e quando per lui diventa un’ispirazione professionale si iscrive ad un corso.

Tra le materie fondamentale del corso abbiamo: scenografia, inchiostratura, design, studio degli stili compresi quelli manga e tecniche di scrittura, poiché come già abbiamo accennato nella sezione precedente per diventare fumettista, la scrittura è una delle basi fondamentali.

Una volta che ha fatto il corso, il fumettista inizia a cercare lavoro soprattutto nelle agenzie, anche private, case editrici, magazine ma può lavorare anche da libero professionista, presentando tutti i lavori.

Ovviamente il prezzo cambia in base a lavoro.

Nonostante però, oggi giorno, la situazione lavorativa è un po’ critica, per quanto riguarda il lavoro da fumettista la concorrenza è molto alta proprio perché ci si affida a persone che hanno una buona preparazione alle spalle e un buon talento.

Ecco un buon corso da cui iniziare.

 

Aristide Banfi
Aristide Banfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *