Guardare al passato per pensare al proprio futuro

Guardare al passato per pensare al proprio futuro

Trovare lavoro in Italia sembra essere sempre più difficile: il nostro paese ha ormai un indice di disoccupazione molto alto, soprattutto tra i giovani che, nonostante escano sempre più preparati ed istruiti dalle nostre università, sono costretti a trasferirsi in altri paesi per potersi costruire una vita ed una famiglia. Eppure, il problema non riguarda solo le eccellenze ed i cervelli in fuga: sembra che il lavoro manchi in ogni settore della società e che non ci sia niente da fare in proposito.

Per contrastare questa tendenza, però, è possibile provare ad intraprendere una carriera in uno dei tanti mestieri che in Italia stanno ormai scomparendo, ma che sono ancora richiesti. Spinti sempre più verso mestieri che hanno a che fare con il mondo digitale, raramente i ragazzi ( ma anche le loro famiglie) prendono in considerazione di applicare le loro conoscenze e la loro preparazione ai settori che comprendono i lavori di artigianato o i servizi per la casa. Eppure, le nuove tecnologie come le caldaie che si collegano alla centralina domotica, oppure le smart lock che funzionano tramite il collegamento Bluetooth con i cellulari, richiedono idraulici e fabbri giovani e capaci di comprendere a fondo queste nuove tecnologie.

Queste figure professionali tendono a mancare sia nelle grandi città che nei paesini: il consiglio è quello di compiere un accurata ricerca per capire cosa serva nella propria zona e di cercare di provare ad avviare una propria attività in quel contesto, sia un negozio di ferramenta nel centro di Milano o un Fabbro Serengo Pronto Intervento 24 ore che si occupi anche dei comuni vicini.

L’Italia e l’artigianato di eccellenza

Da sempre il Made in Italy è un marchio conosciuto nel mondo per l’alta qualità: in particolare nel settore tessile e nel settore alimentare, il nostro paese sembra essere dotato di una forte tradizione di artigiani e lavoratori in grado di compiere dei veri e propri miracoli. È in settori come quelli della sartoria che si dovrebbe investire, in modo da portare l’artigianato italiano di alta qualità in tutto il mondo. Ma non solo: il mondo dell’arte e della ricerca scientifica, così come altri settori, raggiungono l’eccellenza in Italia. Ed è proprio nell’eccellenza italiana che si deve provare a cercare il proprio riscatto, magari applicando alla tradizione un’idea innovativa o le nuove tecnologie.

I mestieri del futuro

Alcuni mestieri, piuttosto che scomparire, andranno incontro ad una rapida evoluzione che li porterà a cambiamenti piuttosto radicali: già adesso si possono vedere i primi segnali. I già citati idraulici, infatti, stanno ampliando la propria area di competenze anche agli impianti energetici da fonti rinnovabili, mentre i fabbri si occupano sempre meno spesso della realizzazione di costruzioni in ferro e sempre più spesso di nuove tecnologie che hanno a che fare con la sicurezza della casa, dei box auto e delle attività commerciali. Intrattenitori ed artisti trovano, sempre più spesso, un pubblico appassionato ed entusiasta su internet, sia su youtube che sui social, da dove possono raggiungere il mondo intero.

Pamela
Pamela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *