I migliori cilindri per portoni blindati

I migliori cilindri per portoni blindati

I cilindri per porte e portoni blindati sono la prima forma di sicurezza davanti ad una qualsiasi forma di effrazione, per questo motivo occorre informarsi adeguatamente circa quali siano gli strumenti in grado di evitare tali tipologie di soprusi.
I beni custoditi all’interno delle proprietà, siano essi di carattere domestico o commerciale, sono preziosi per tutti i loro proprietari e rappresentano una parte della loro vita.
Le tecnologie moderne, conformi con i tempi di oggi, sono sempre più sviluppate per ottimizzare la sicurezza dei luoghi di lavoro o delle abitazioni, per poter rispettare un bisogno continuo di contrastare tali fenomeni vandalizzanti.

Cos’è un cilindro europeo?

Il portone di un edificio o di un’abitazione rappresenta il punto d’accesso principale dello stabile ed é solitamente composto dalla parte relativa alla porta che compie il movimento di apertura e chiusura tramite le opportune cerniere e dal cilindro che conserva la serratura di tale sistema.
Il cilindro è quindi parte integrante della struttura e segna il confine fra chi può accedere a quel determinato luogo e chi non può farlo.
Il cilindro europeo è un cilindro le cui sicurezze sono regolarizzate a livello europeo mediante le certificazioni opportune e determinano la qualità dello stesso.

Quando è sicuro un cilindro europeo?

Un cilindro europeo è sicuro quando può sopperire ai cattivi comportamenti e tentativi di effrazione di chi non é autorizzato all’ingresso.
Un cilindro europeo deve essere necessariamente anti-picking, cioè non deve consentire la sua apertura mediante manipolazione esterna; anti-bumping, cioè non deve consentire mediante colpi più o meno forti la sua rottura; anti-strappo, cioè non deve consentire l’accesso a seguito di test con mazzola o strumenti simili che comportino una qualche estrazione dell’intero cilindro dalla sua posizione basilare.

Quali sono i migliori cilindri europei?

I migliori cilindri europei sono quelli le cui chiavi sono praticamente impossibili da replicare: la duplicazione nella maggior parte dei casi può avvenire sono dopo aver contattato la casa madre, poiché provvisti di parti mobili che rendono la chiave unica e la serratura quasi impenetrabile di conseguenza.
Altro modo per comprendere quale sia la soluzione migliore per i propri bisogni è quello di indagare circa il sistema di cifratura, che deve essere difficile da riprodurre e contrastare: eventuali perni anti-sondaggio e sistemi di rottura controllata in caso di effrazione, aumentano la sicurezza in tutto il sistema.
Anche l’estrazione del cilindro deve essere contrastata mediante particolari fattori orizzontali che bloccano all’interno della porta l’intero cilindro in caso di intaglio e tentativo di scassinamento con perni in acciaio.
Alcuni sistemi possiedono una magnetizzazione con polarità adeguatamente fissate che riconoscono la chiave corrispondente e che si attivano in caso di intrusione, contrastando il tentativo di irruzione in maniera attiva.

Informarsi è fondamentale

I cilindri per porte e portoni blindate sono quindi il primo ostacolo da superare nel caso di effrazione, quindi devono garantire robustezza e resistenza a prescindere dai casi e dalle condizioni cui vengono sottoposti. Per tale ragione prima di scegliere un modello piuttosto che un altro, occorre informarsi e documentarsi circa le certificazioni ed i test che sono stati sperimentati. I brevetti di sicurezza depositati dai più noti marchi dediti alla sicurezza domestica e non, si occupano proprio di gestire il problema legato alle effrazioni in maniera eccellente.

Eleonora
Eleonora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *