Polveri sottili negli studi odontotecnici e nei laboratori orafi, soluzioni pratiche

Durante una giornata lavorativa, negli studi odontotecnici e i laboratori di oreficeria, si disperdono grandi quantità di polvere, dannosissime per la salute. Proprio per questo motivo sempre più professionisti hanno deciso di adottare delle soluzioni , quali ad esempio l’ installazione di apparecchi appositi per la pulizia dell’aria ma soprattutto anche per la prevenzione dei danni causati da queste polveri.

In questo articolo voglio parlarvi, di quanto sia importante per la vostra e la salute altrui, prevenire situazioni spiacevoli per la salute, attraverso dei dispositivi veramente funzionali, in grado di trasformare il posto di lavoro in un ambiente sicuro.

Ancora prima di parlarvi di questi dispositivi voglio prima spiegarvi, quali sono i rischi che ogni giorno, dipendenti, clienti, e operatori rischiano senza questi dispositivi, stando sempre più a contatto con queste polveri.

Rischi per la salute

Tra i vari rischi a cui si possono andare incontro, quelli più comuni sono i problemi polmonari, infatti nell’aria si possono trovare in quegli ambienti, leghe metalliche, materie plastiche ed evaporazione di sostanze chimiche che vanno anche potenzialmente a influire sui danni legati alla vista.

L’installazione di un aspiratore per banchi odontotecnici, permette di prevenire tutte queste spiacevoli situazioni contribuendo alla realizzazione di un ambiente lavorativo più sicuro..

Funzionamento di un aspiratore per banchi odontotecnici.

Prima di tutto l’aspiratore deve lavorare in contemporanea con le apparecchiature odontoiatriche, così da poter immediatamente aspirare ed eliminare qualsiasi residuo prima che si disperda.

Per fare questo abbiamo bisogno di tanta potenza ma con bassi livelli di rumorosità visto che le apparecchiature lavoreranno vicino all’operatore…

Un buon aspiratore permette di integrare perfettamente il dispositivo con le attrezzature già presenti, senza variazioni di potenza, in modo da garantire sempre un’aria pulita.

Nel campo odontotecnico la priorità è la salvaguardia della salute dell’operatore tramite l’eliminazione del particolato sottile tossico.

Nei dispositivi per laboratori di oreficeria la funzione è quella di recuperare il materiale polverizzato che andrebbe invece disperso nell’aria.

Tipologie di aspiratori

Tra le varie tipologie di apparecchi, possiamo parlare in primis degli aspiratori portatili.

Sono molto utili per chi lavora in diversi studi odontoiatrici, è leggero e si adatta con tutte le apparecchiature presenti negli studi.

Poi possiamo parlare degli aspiratori Wet and Dry adatti per aspirare anche i materiali umidi, solitamente sono i modelli più utilizzati dai professionisti.

In alternativa esistono anche i modelli per fresatrici dentali, adatto per le poveri sottili. Adesso si trovano anche dei modelli totalmente digitali che è possibile controllare da cellulare.

Infine ci sono anche gli aspiratori CAD/CAM, progettati per il funzionamento esclusivo con le fresatrici CAD/CAM.

Perché introdurre un aspiratore?

Gli agenti biologici a cui può̀ essere esposto accidentalmente il personale dello studio dentistico sono riportati nei casi di esposizione da rischio generico aggravato o rischio da esposizione aggravata ai sensi dell’Art. 268 per gli agenti contemplati nell’Allegato XLVI del D.Lgs. 81/2008.

Per questo motivo, è importante essere consapevoli del rischio correlato anche a diverse situazioni espositive e vie di trasmissione degli agenti biologici stessi.

Possiamo dunque dire che un Igiene ambientale ordinaria, comporta una notevole riduzione delle inalazioni di polveri e, fattore da non prendere alla leggera, limita la possibilità di introduzione di corpi estranei anche negli occhi (dalle polveri metalliche alle resine).

Quindi mantenere l’ambiente di lavoro lontano da queste polveri attraverso l’utilizzo di un aspiratore permette sia al personale ma anche alla clientela di ritrovarsi in un ambiente più sicuro e meno esposto a rischi che potrebbero in caso contrario, portare a spiacevoli sorprese.

Ad esempio la società che trovate al sito seguente www.emeritalia.it produce aspiratori per banchi odontotecnici e laboratori che possono essere utilizzati con tutte le apparecchiature tipiche degli studi.

In conclusione possiamo dire che ad oggi non è importante ma “essenziale” avere un aspiratore collegato al proprio banco per evitare di rischiare la propria salute e quella degli altri.

In quegli ambienti le polveri sottili si disperdono nell’ambiente e queste poi entrano in contatto con l’organismo…

Per evitare queste spiacevoli situazioni fortunatamente le soluzioni ci sono, e credo che siamo tutti d’accordo che sia necessario metterle in pratica il prima possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *