Camere climatiche: ecco i settori di applicazione

Camere climatiche: ecco i settori di applicazione

L’industria chimica, gli istituti di ricerca, il settore farmaceutico, il mondo dell’automotive, la meccanica, l’aeronautica: sono solo alcuni dei settori di applicazione possibili per le camere climatiche, che vengono impiegate in numerosi contesti sia a scopi di ricerca – per esempio per la messa a punto di farmaci o per la coltivazione di specie vegetali – sia per fini commerciali, con riferimento in particolare al controllo qualità di prodotti che sono destinati a essere proposti sul mercato e di cui devono essere valutate l’affidabilità e la longevità.

L’industria elettronica e dei semiconduttori, ma anche le aziende che si occupano di produzione di sensori, quelle chimiche e quelle meccaniche, senza dimenticare il campo della trasformazione della plastica: i settori di applicazione delle camere climatiche sono potenzialmente infiniti, perché sono davvero numerose le aziende che hanno bisogno di strumenti professionali che consentano loro di eseguire test di alta precisione in rapporto alle condizioni di umidità e di temperatura. Uniformità e stabilità sono i concetti chiave che regolano tutte le procedure di simulazione ambientale, per le quali è richiesta la massima precisione.

Nelle loro molteplici varianti e con le loro numerose esecuzioni, (visita questo link per una gamma completa) le camere climatiche sono indispensabili per l’esecuzione di prove di fatica e test di stabilità. Esse consentono di simulare un clima omogeneo e, soprattutto, stabile: è questa la condizione imprescindibile per poter usufruire di risultati attendibili e precisi. Le prove di fatica si differenziano a seconda degli ambiti: per esempio nel settore farmaceutico i requisiti che devono essere verificati non sono gli stessi di quelli che devono essere controllati in campo alimentare. Questo è il motivo per il quale le camere climatiche possono essere molto diverse tra loro, disponibili in una gamma variegata ed eterogenea.

Le camere climatiche vengono sfruttate anche per la ricerca dal momento che non sempre i laboratori universitari e scientifici hanno a disposizione una cella climatica per la verifica dei risultati in ambito medico o farmaceutico: con le camere di prova climatica non ci si deve preoccupare di tale mancanza, vista la loro capacità di coprire un range di temperature alquanto vasto. Così, si ha la possibilità di realizzare le prove di stabilità per i medicinali e di indagare su principi attivi nuovi. Per di più, tutte le procedure di prova possono essere eseguite in modo facile e in tempi brevi. I processi che si ottengono possono essere rappresentati in vari modi a seconda dei modelli impiegati.

SP
SP