Come facilitare i processi di gestione delle scorte di magazzino

Come facilitare i processi di gestione delle scorte di magazzino

Un approccio di tipo smart e le soluzioni digitali possono intervenire al fine di facilitare i processi di gestione del magazzino. Nello specifico, per ognuna delle fasi che si susseguono all’interno della catena logistica. In che modo? di seguito vengono discusse differenti strategie.

In che modo gestire le scorte di magazzino?

Per gestire al meglio le scorte e il magazzino in generale, un punto importante è l’efficienza. Ogni singolo passaggio necessita, infatti, di buona coordinazione studiata a seconda dei propri obbiettivi di business. Questo è possibile mediante tracciamento, di ciascuna delle azioni che vengono eseguite nel magazzino, all’interno di documentazione specifica che si allegherà alle merci stesse. In questo modo sarà possibile sistematizzare le dinamiche interne del magazzino al fine di garantire la corretta efficienza dell’intera organizzazione.

Quali sono gli aspetti da considerare?

Di fondamentale importanza per poter pianificare al meglio la gestione logistica è, quindi, il documento di trasporto riferito alle merci che transitano nel magazzino. Il documento di trasporto, definito anche DDT, fornisce informazioni sui beni, i servizi dati o ricevuti e sulle persone coinvolte nella transazione. Il DDT può essere gestito in digitale, attivando una sorta di dialogo in formato elettronico, fra il fornitore ed il cliente, che procede parallelamente al trasporto fisico delle merci.

Un ruolo chiave nella corretta gestione delle scorte di magazzino è svolto dalle persone. Il personale è, infatti, coinvolto nella valutazione delle situazioni, nelle decisioni e nella conoscenza degli spazi lavorativi. Inoltre, ha esperienza nel controllo dell’inventario e nella ricezione e nello stoccaggio della merce. È quindi utile che vi sia una corretta suddivisione dei compiti data, a monte, da una buona organizzazione del personale.
È utile ricordare che il magazziniere svolge attività differenti ed estremamente importanti. Deve ricevere e verificare la merce in arrivo, spostarla nella zona di stoccaggio, compilare l’inventario, controllare i DDT e organizzare le spedizioni. Di conseguenza, ciascun ruolo deve essere necessariamente pianificato in modo attento e preciso.

In che modo garantire la sicurezza del magazzino?

Nella gestione della parte logistica del magazzino la parola chiave è: sicurezza. Infatti, va effettuato un controllo scrupoloso di qualsiasi movimento e va tenuta traccia delle merci in entrata e in uscita. Questo grazie all’uso di specifici dispositivi che permettono di garantire la sicurezza non solo dei macchinari, ma anche delle persone stesse. I rischi, però, sono in continua evoluzione insieme ai continui aggiornamenti dei software di gestione utilizzati. Ne consegue che anche il personale dovrà seguire costantemente dei corsi di formazione circa le norme di sicurezza e le nuove procedure che verranno adottate.

Che ruolo hanno i software nella gestione del magazzino?

Per permettere la miglior efficienza e sicurezza della catena logistica, ci si può avvalere della tecnologia digitale e di specifici software. Ad esempio, dematerializzare le operazioni di acquisizione dei dati e snellire le pratiche mediante l’utilizzo di software gestionali. Ad oggi, è possibile scegliere fra un’ampia gamma di software, come Data Sell di Telnet Data, un gestionale sicuro, caratterizzato da funzionamento intuitivo e rapidità di utilizzo. I software gestionali permettono di migliorare la qualità di una determinata impresa, gestendo l’inventariato, le attività relative a DDT e la reportistica, simultaneamente al trasporto delle merci.
In questo modo è possibile avere la situazione sempre sotto controllo. In particolare, sapere quale sia la posizione delle merci in deposito e la quantità disponibile, al fine di pianificarne automaticamente il riordino.

Alexandra
Alexandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *