Cosa mangiare per evitare il diabete

Cosa mangiare per evitare il diabete

Il diabete è un problema molto comune che oltre ad essere congenito viene enormemente influenzato dal regime alimentare che si segue.

Il livello di zucchero nel sangue dipende soprattutto dai carboidrati che si assumono. In più viene regolato da diversi ormoni, come l’insulina.

Mangiare molte fibre

Le fibre contenute in cereali e derivati integrali sono importanti per combattere l’aumento di zucchero nel sangue. Sì quindi al consumo di riso, pane e pasta integrali. Al contempo è possibile cercare i carboidrati anche nelle verdure che sono in grado di assorbire e assimilare lo zucchero in circolo nel sangue.

Questi alimenti dovrebbero velocizzare anche il metabolismo, dal momento che picchi glicemici troppo alti potrebbero rallentare il metabolismo e favorire la formazione di grasso addominale e di diabete.

Mangiare proteine in ogni pasto

Se i cereali e i derivati integrali sono un ingrediente importante per evitare il diabete, anche le proteine hanno la loro importanza. Queste devono rappresentare almeno il 20% delle calorie totali.

Per questo i cibi permessi sono pesce, legumi, carni magre, uova, tofu e tempeh. Sì anche a 100 grammi di ricotta a grana e parmigiano con 30g a porzione. Le proteine come le fibre riescono ad assorbire lo zucchero in eccesso.

Frutta sì ma solo quella che contiene grassi buoni o proteine

La frutta in linea generale è sempre ben vista. Anche quella zuccherina infatti può non essere bandita dalla propria dieta purché si mangi in ore strategiche durante la giornata. Ad esempio possiamo mangiarla per spuntino o accompagnata da grassi buoni, contenuti ad esempio nell’avocado o nei semi di chia. Seguendo questo suggerimento possiamo permetterci anche di consumare la frutta col guscio come mandorle, nocciole e noci.

I dolci solo a colazione, con qualche regola di base

I dolci sono il peccato di gola un po’ di tutti. E come tali contribuiscono ad aumentare la glicemia nel sangue. Se però prepariamo una bella torta con farina integrale, riducendo le dosi di zucchero ed evitando ingredienti grassi come latte uova e burro, allora possiamo permetterci di mangiare una bella fetta.

Il consiglio è di mangiare i dolci a colazione, accompagnati da tè o caffè con latte. Così come se proprio vogliamo possiamo mangiate un cubetto di cioccolato fondente purché in effetti resti un cubetto.

Secondo la scienza e i numerosi studi effettuati, il consumo quotidiano di 100 grammi di mango inoltre consente di mantenere lo zucchero a livelli modici. Così come volendo è possibile mangiare di tanto in tanto un gelato al posto di un pasto purché non sia troppo zuccherino e purché abbia ingredienti proteici.

Evitare le bevande zuccherate di ogni genere

Lo zucchero che viaggia a livelli esagerati nel sangue tende a creare danni alle cellule del pancreas e riduce la sensibilità all’insulina. Per questo motivo si dovrebbero evitare anche tutte quelle bevande con alto tasso di zucchero, come succhi di frutta o bibite gasate. E per le bibite light? Il discorso è praticamente lo stesso.

Tutte le bevande infatti contengono dolcificanti come aspartame, ciclammati e simili, che aumentano la dipendenza dal sapore dolce, e diventano un fattore predisponente al diabete.

Bere sempre molta acqua

L’acqua è elemento essenziale per ogni problema che riguarda il nostro organismo. E anche per il diabete l’idratazione è elemento essenziale.

Al giorno bisognerebbe bere almeno 8 bicchieri, magari alternati con 3-4 tazze di tè verde. Sì anche ai decotti e alle tisane purché non contengano zucchero aggiunto. Ad esempio spesso si opta per i decotti di bardana che servono a mantenere equilibrato lo zucchero nel sangue.

Non solo questo serve ad idratare il corpo ma anche a prevenire il diabete. Inoltre ricordiamo che se ci lasciamo andare ad un peccato di gola con un dolce subito dopo andrà bevuto un bicchiere d’acqua per permettere allo zucchero di diluirsi e di non aumentare il suo livello nel sangue.

Pamela
Pamela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *