I diabetici possono mangiare i broccoli?

I diabetici possono mangiare i broccoli? Quando si soffre di determinate patologie, anche molto serie, ci si interroga su ogni alimento presente al supermercato o, in questo caso, anche dal fruttivendolo. Come ben sai i broccoli sono ottimi anti-tumorali, sono alimenti ricchi di sostanze nutrienti e proteggono il cuore e tutti gli altri organi. Ma scopriamo qui se i diabetici possono mangiare i broccoli e perché.

Il diabete di tipo 2 e i broccoli

I broccoli sono ideali per chi è soggetto al diabete di tipo 2. Anzi, ti diremo di più, questi vegetali dal colore verde inconfondibile sono considerati come una nuova arma naturale contro il diabete. Non danno controindicazioni, sono gustosi, li puoi consumare in mille pietanze diverse e ne esistono di tantissime varietà. I broccoli contengono sulforafano, un noto antiossidante, capace di abbassare i livelli di zucchero nel sangue. Ma perché sono perfetti soprattutto per chi ha il diabete di tipo 2? Questa forma di diabete si manifesta soprattutto negli individui tra i 40 e i 50 anni di età, soprattutto nelle persone in sovrappeso.

Chi ne soffre ha l’organismo che non risponde più nel modo corretto agli stimoli dell’insulina, l’ormone che controlla i livelli di glucosio ematico. Proprio per questa disfunzione i livelli di zucchero aumentano con conseguenti rischi per l’apparato cardiocircolatorio, per la vista, i reni soprattutto. Solitamente i pazienti che soffrono di diabete di tipo 2 assumono un farmaco apposito, la metformina, ma come quasi tutti i farmaci questo ha delle controindicazioni. In particolare è sconsigliato a chi ha problemi renali, di fatto quindi una buona fetta di diabetici resta esonerata dall’assunzione.

Grazie al consumo di broccoli si può migliorare decisamente la situazione e abbassare i livelli di glucosio nel sangue, sempre però sotto controllo medico e sono da evitare le cure e gli esperimenti fai da te. In generale per abbassare tali livelli e ritrovare la forma fisica, nonché per migliorare in toto la salute, è bene alimentarsi in modo sano, magari facendosi fare una dieta personalizzata da un bravo nutrizionista specializzato. Di sovente basta questo, unito ad una regolare attività fisica, per tornare in forma e non avere più il diabete o altri problemi.

Perché i broccoli fanno bene?

I broccoli sono un toccasana per chi ha il diabete, anche e soprattutto di tipo 2. Vedi qui di seguito un nutrito elenco di benefici che il broccolo può darti, già dopo la prima assunzione. I broccoli:

  • apportano tantissime vitamine e sali minerali indispensabili al corretto funzionamento dell’organismo;
  • sono ottimi antiossidanti e preziosi anche contro l’invecchiamento;
  • coadiuvano la regolarità intestinale e digestiva;
  • aiutano il funzionamento del cuore;
  • proteggono l’apparato cardiocircolatorio;
  • tengono sotto controllo la pressione arteriosa;
  • fortificano il tessuto osseo;
  • migliorano la vista;
  • promuovono la buona salute mentale e prevengono malattie cerebrali degenerative;
  • stimolano la diuresi.

Inoltre i broccoli sono ideali nelle diete dimagranti perché non hanno calorie dannose, sono perfetti anche per l’alimentazione vegana e vegetariana e li si può consumare nelle pietanze più diverse.

Risultano essere un’ottima base per preparazioni gourmet o tradizionali, si gustano ad esempio semplicemente in insalata, previo cottura, conditi con un filo di olio extravergine di oliva e un po’ di aceto o succo di limone.

Chi cerca qualcosa di più goloso potrà invece passare in forno, a gratinare, i broccoli cosparsi di besciamella e formaggio grattugiato, ovviamente previo bollitura/cottura in acqua leggermente salata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.