The Crown: tutto sulla serie televisiva presente su Netflix

The Crown: tutto sulla serie televisiva presente su Netflix

Particolarmente dibattuta per i suoi contenuti che sono stati, secondo diversi commenti di addetti ai lavori, degni delle furie della casa reale, The Crown è una serie televisiva che ha fatto tanto discutere, non soltanto gli amanti degli intrighi di corte, ma anche tutti i conoscitori della realtà inglese. La serie televisiva, scritta e creata da Peter Morgan e prodotta dalla Sony Pictures Television per Netflix, ha goduto di grandissima attenzione e celebrità, ed è incentrata sulla vita di Elisabetta II del Regno Unito e, più nello specifico, sulla famiglia reale britannica. Complessivamente, nelle quattro stagioni della serie televisiva, si riesce a raccontare molto dello spaccato sociale e storico della casa reale, e sono stati numerosi i riconoscimenti che la serie ha ottenuto, tra cui tre Golden Globe e otto premi Emmy Awards. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito della serie televisiva in questione.

La trama di The Crown

The Crown narra dei fatti che hanno riguardato la storia della Regina Elisabetta II dal 1947 agli inizi del XXI secolo, soffermandosi su alcuni eventi storici nello specifico che hanno contribuito a cambiare la storia del regno britannico e non solo; in particolar modo, tra gli eventi narrati nella prima stagione, ci sono quelli che vanno dal matrimonio di Elisabetta e Filippo di Edimburgo fino allo scoppio della crisi di Suez del 1956, mentre la seconda stagione si basa sugli eventi che comprendono i mandati a primo ministro di Anthony Eden e Harold McMillan, e che si svolgono fino allo scandalo Profumo del marzo 1964, anno di nascita del principe Edoardo, ultimogenito di Elisabetta e Filippo. 

La terza stagione tratta, invece, degli anni che vanno dalle elezioni di Harold Wilson alla carica di Primo Ministro al Giubileo, per celebrare i 25 anni dell’ascesa al trono della regina, del 1977. Il tema fondamentale, all’interno della terza stagione, riguarda la crisi di matrimonio tra la principessa Margaret e Antony Armstrong-jones, oltre che le vicissitudini amorose del Principe Carlo. La quarta stagione tratta, invece, di temi più noti all’interno della cultura popolare, e che si rifanno al primo incontro tra Carlo e Lady Diana Spencer del 1977, e che proseguono fino al 1990 anno delle dimissioni di Margaret Thatcher.

Le polemiche per The Crown

The Crown è stata particolarmente polarizzata per i contenuti presenti all’interno della serie televisiva stessa, e che hanno fatto riflettere non soltanto i fan della serie, ma anche tutti gli addetti ai lavori che hanno identificato diversi problemi di natura strutturale presenti all’interno del prodotto televisivo. In prima battuta, sono molti gli errori storici, sia nella collocazione di alcuni personaggi, sia in storie particolarmente romanzate, che figurano all’interno del prodotto televisivo, e che non sono sfuggiti allo sguardo attento dei numerosi conoscitori degli intrighi e delle storie della famiglia reale. 

In secondo luogo, secondo quanto riportato da alcune indiscrezioni, la trattazione delle difficoltà vissute nel periodo di Lady Diana hanno fatto particolarmente discutere all’interno della famiglia reale, che ha sempre cercato di combattere, in qualsiasi modo, l’informazione prolungata circa gli eventi che hanno riguardato la donna e la sua misteriosa morte. In definitiva, al di là delle polemiche, si tratta di un prodotto assolutamente consigliato da osservare su Netflix attraverso le sue quattro stagioni presenti nella piattaforma di streaming, e che promettono, presto, nuovi contenuti.

Pamela
Pamela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *